Documento senza titolo
 

 
 
ON-Nuove Imprese a Tasso 0: modfiche nella normativa

 

Pubblicata la circolare 8 aprile 2021, che fornisce indicazioni per la corretta attuazione dell’intervento e fissa al 19 maggio 2021 la data di apertura dello sportello agevolativo.

 

La nuova disciplina dell’intervento troverà quindi applicazione alle domande di agevolazione presentate a Invitalia a decorrere dalla suddetta data.

 

Con la pubblicazione del provvedimento è, altresì, disposta la chiusura dell’attuale sportello agevolativo di cui al decreto interministeriale 8 luglio 2015, n. 140.

 

Introduzione alle novità

 

Il Decreto interministeriale Mise-Mef del 04.12.2020, pubblicato in GU il 27.01.2021, ha ridefinito la disciplina attuativa della misura “Autoimprenditorialità” di cui al Titolo I, Capo 0I del D.Lgs. 185/2000, diretta a sostenere in tutto il territorio nazionale la creazione e lo sviluppo di micro e piccole imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile (under 36) o femminile (indipendentemente dall’età) e viene introdotto il fondo perduto in combinazione con il rimborso agevolato, nei limiti delle risorse disponibili.

Soggetti beneficiari

La misura, gestita da Invitalia, è riservata:

Ø  alle micro e piccole imprese costituite in forma di società (comprese le cooperative)

Ø  costituite da non più di 60 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione,

Ø  la cui compagine societaria è composta, per oltre la metà dei soci e di quote di partecipazione, da giovani tra 18 e 35 anni o da donne (di qualsiasi età).

 

Possono richiedere i finanziamenti anche le persone fisiche, a condizione che costituiscano la società entro 45 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni.

 

Progetti agevolabili

 

Sono ammissibili alle agevolazioni (sotto forma di finanziamenti a tasso zero) le iniziative che prevedono programmi di investimento - da realizzare entro 24 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento su tutto il territorio nazionale- relativi ai seguenti settori:

-          produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli;

-          fornitura di servizi alle imprese e alle persone;

-          commercio di beni e servizi;

-          turismo incluse le attività turistico-culturali finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché al miglioramento dei servizi per la ricettività e accoglienza;

 

 

 

 

I programmi di investimento agevolabili devono essere finalizzati:

 

·         alla realizzazione di nuove iniziative imprenditoriali o allo sviluppo di attività esistenti per le imprese costituite da non più di 36 mesi;

·         alla realizzazione di nuove unità produttive ovvero al consolidamento ed allo sviluppo di attività esistenti attraverso l’ampliamento dell’attività, la diversificazione della produzione mediante prodotti nuovi aggiuntivi o la trasformazione radicale del processo produttivo per le imprese costituite da più di 36 mesi.

 

I programmi di investimento devono:

·         prevedere spese ammissibili di importo massimo

Ø  di 1,5 milioni di euro per le imprese costitute da non più di 36 mesi,

Ø  di 3 milioni di euro per le imprese costitute da oltre 36 mesi;

 

·         essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione ovvero dalla data di costituzione della società nel caso in cui la domanda sia presentata da persone fisiche;

 

·         prevedere una durata non superiore a 24 mesi decorrenti dalla data di sottoscrizione del contratto, prorogabile:

Ø  di 6 mesi per le imprese costitute da non più di 36 mesi

Ø  di 12 mesi per le imprese costitute da oltre 36 mesi.

 

Spese ammissibili

Sono agevolabili le spese di acquisto di beni materiali e immateriali e servizi sostenute dopo la presentazione della domanda ovvero dalla data di costituzione della società nel caso in cui la domanda sia presentata da persone fisiche:

SPESE AGEVOLABILI

% spesa ammessa per tipologia per imprese costituite da meno di 36 mesi

% spesa ammessa per tipologia per imprese costituite da oltre 36 mesi

Acquisto dell’immobile sede dell’attività

limitatamente alle imprese operanti nel settore del turismo

Non ammesso

40%

Opere murarie e assimilate

30%

30%

Macchinari, impianti ed attrezzature varie nuovi di fabbrica

100%

100%

Programmi informatici e servizi per le tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC)

100%

100%

Acquisto Brevetti o licenze d’uso

100%

 

Consulenze specialistiche

5%

 

 

 

 

 

Le domande di agevolazione devono essere presentate esclusivamente online, attraverso la piattaforma informatica di Invitalia a partire del 19 maggio 2021

 

Agevolazioni concedibili

Le agevolazioni assumono la forma di finanziamento agevolato, a un tasso pari a zero, integrabile con un contributo a fondo perduto, nei limiti indicati di seguito (variano in base alla costituzione dell’impresa cioè minore o maggiore di 36 mesi – ma non oltre i 60 mesi).

Il contributo a fondo perduto è concesso nei limiti delle risorse disponibili;

in caso di esaurimento delle predette risorse, le agevolazioni sono concesse dal soggetto gestore nella sola forma di finanziamento agevolato.

 

L'erogazione delle agevolazioni avviene, su richiesta dell'impresa beneficiaria, in non più di 5 stati di avanzamento lavori di importo non inferiore al 10 per cento dei costi ammessi.

 

Per i programmi di investimento messi in atto da imprese costituite da non più di 36 mesi, l'impresa beneficiaria può richiedere altresì la proporzionale erogazione delle agevolazioni commisurate ai costi iniziali di gestione riconosciuti come ammissibili nell'ambito del contratto di finanziamento.

 

L'erogazione dell'ultimo SAL è effettuata a seguito di un accertamento presso l'unità produttiva da parte del soggetto gestore, volto a verificare l'avvenuta realizzazione del programma di investimento nonché l'organicità e funzionalità del medesimo.

 

A- Sostegno alle imprese costituite da non più di 36 mesi:

Spese ammissibili di importo non superiore a euro 1.500.000,00 al netto di IVA

 

Agevolazioni concedibili:

finanziamento agevolato, a un tasso pari a zero della durata massima di dieci anni,

e di contributo a fondo perduto, per un importo complessivamente non superiore al 90% della spesa ammissibile, fermo restando che il contributo a fondo perduto può essere concesso nei limiti del 20% delle sole spese per:

·         macchinari, impianti ed attrezzature

·         programmi informatici e servizi per le tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC),

·         acquisto di brevetti o acquisizione di relative licenze d'uso;

 

Possono anche chiedere un contributo ulteriore, fino al 20% delle spese di investimento, per l’acquisto di materie prime e servizi necessari allo svolgimento dell’attività d’impresa.

 

B- Sostegno alle imprese costituite da oltre 36 mesi:

Spese ammissibili di importo non superiore a euro 3.000.000,00 al netto di IVA

 

 

Agevolazioni concedibili:

finanziamento agevolato, a un tasso pari a zero della durata massima di dieci anni,

e di contributo a fondo perduto, per un importo complessivamente non superiore al 90% della spesa ammissibile, fermo restando che il contributo a fondo perduto può essere concesso nei limiti del 15% delle sole spese per:

·         macchinari, impianti ed attrezzature

·         programmi informatici, brevetti, licenze e marchi e commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell'impresa.

 

 

Lombardia Piemonte Emilia Romagna Liguria Toscana Lazio Puglia Basilicata Campania Calabria Sicilia Sardegna

Filmati